Geekissimo

Cuba, vanno in vendita i primi computer domestici legali

 
Daniele Semeraro ([email protected])
6 Maggio 2008
1 commento
Cuba computer

Pur rimanendo un pressoché totale controllo sulle comunicazioni via internet, Cuba ha dato il via alla possibilità, per le famiglie, di acquistare un personal computer. Cosa fino ad ora proibita. La decisione è stata presa dal presidente Raoul Castro e fa parte di un pacchetto di beni di consumo che da ora in poi saranno liberi.

E così da qualche giorno i centri commerciali sono presi d’assalto da cubani interessati all’acquisto, oltre che dei computer, anche di telefoni cellulari e lettori DVD. Unico problema, il prezzo: i computer, infatti, costano in media 800 dollari in un paese dove il salario medio è di circa 20 dollari al mese. La maggior parte di coloro che si dicono interessati all’acquisto hanno però dimostrato di poter pagare in quanto riescono a ricevere mensilmente delle quote extra, soprattutto da parenti che vivono all’estero.


Ora che i computer sono arrivati c’è però un altro scoglio da superare: quello della connessione a internet. Questa, infatti, è consentita solamente in alcuni luoghi di lavoro, scuole e università. Secondo il governo ci sono problemi tecnici di connessione ai grandi cavi sottomarini in fibra ottica a causa dell’embargo da parte degli Stati Uniti.

Attualmente tutte le comunicazioni avvengono via satellite, che ha un’ampiezza di banda più limitata ed è più costoso. Una nuova possibilità potrebbe invece arrivare da un cavo sottomarino che il presidente venezuelano Hugo Chavez (alleato di Cuba e critico nei confronti degli Stati Uniti) sta costruendo sotto il mar dei Caraibi. Non è chiaro, in ogni caso, se – una volta completata l’interconnessione – le autorità faranno cadere il bando anche all’utilizzo di internet.

Via | Bbc News
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
YouTube dovrebbe censurare Al Quaeda?

YouTube dovrebbe censurare Al Quaeda?

Il senatore americano Joseph Lieberman ha chiesto ufficialmente ai vertici di YouTube di rimuovere i video contenenti proclami e rivendicazioni di Al Quaeda che gli utenti hanno postato su internet. […]

Youtube: ecco come visualizzare i video censurati o non disponibili nel nostro paese

Youtube: ecco come visualizzare i video censurati o non disponibili nel nostro paese

Nonostante siamo arrivati al 2008 era di web 2.0 e del informazione via web c’è ancora un vecchio nemico della libertà che si affaccia alla finestra di Internet, ovvero la […]

Riflessione su YouTube e la tragedia finlandese

Riflessione su YouTube e la tragedia finlandese

Di sicuro avrete sentito della tragedia avvenuta due giorni fa a Tuusula, in Finlandia, dove uno studente ha ucciso nove persone, tra cui la direttrice della propria scuola, e ha […]

Arrivano nuovi alfabeti per il Web

Arrivano nuovi alfabeti per il Web

L’alfabeto romano perderà a breve almeno un po’ della propria popolarità sul Web. Da lunedì scorso, infatti, l’Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) ha iniziato a testare undici […]

“Internet? È roba vecchia”. Parola dei suoi creatori

“Internet? È roba vecchia”. Parola dei suoi creatori

Avete capito bene: secondo i pionieri della Rete, internet sarebbe ormai un’infrastruttura obsoleta. A rivelarlo un articolo del Wall Street Journal. Nel 1969 Larry Roberts del Pentagon’s Advanced Research Projects […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1darkubec

    Direi che era ora 😀 eppure io 20 dollari li ho spesi per un dominio 😛

    6 Mag 2008, 6:34 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Cuba, vanno in vendita i primi computer domestici legali