Geekissimo

Gestisci le garanzie dei tuoi prodotti online

 
Gabriele Falistocco
30 Giugno 2009
1 commento

2009-06-28_120901

Tutti i nostri cari prodotti informatici e, più in generale, elettronici (acquistati in Europa) possiedono una garanzia di almeno due anni che identifica nel venditore (e non nel produttore come qualcuno erroneamente sostiene) l’unico vero responsabile della riparazione di un oggetto non più funzionante.

Quando abbiamo tra le mani un prodotto difettoso, la garanzia diventa un elemento cruciale per poter accedere ai centri di assistenza del produttore senza pagare alcuna spesa aggiuntiva. Tenere sotto controllo tutte le nostre garanzie diventa d’obbligo e in questo ci viene in aiuto il servizio gratuito WarrantyElephant.


Dopo esservi registrati, potrete inserire le informazioni dei prodotti che possedete, inserendo il nome del produttore, il numero del modello, il serial number, e varie informazioni riguardanti il contatto della garanzia e, i più scrupolosi, potranno fare un upload di tutte le scansioni delle loro fatture o dei fogli contenenti le garanzie.

WarrantyElephant, oltre ad essere una raccolta delle informazioni delle vostre garanzie, vi notificherà tramite email quando la fine del periodo coperto dalla garanzia è vicina. Questo servizio, a partire da 6 mesi prima la scadenza della garanzia, vi invierà un’email ogni mese e, infine, una settimana prima del termine.

Vi ricordiamo che la legge italiana stabilisce che l’onere di provare che un prodotto sia malfunzionante e rientri in garanzia è a carico del consumatore, il quale deve dimostrare che la difformità preesisteva al momento dell’acquisto. Per i primi 6 mesi dall’acquisto, normalmente, la garanzia è effettiva poiché la legge italiana assume che il difetto sia sempre originario di fabbrica e non sicuramente derivante da un uso errato del prodotto.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Springpad, un blocco note on the web completamente interattivo

Springpad, un blocco note on the web completamente interattivo

Sicuramente anche a voi sarà capitato, almeno una volta, di essere pieni fino all’orlo di impegni di vario genere ed ammettiamolo, qualche piccola dimenticanza può sempre capitare. In una fase […]

OpenCart, potente applicazione dedicata ai webmaster per costruire un sito di e-commerce

OpenCart, potente applicazione dedicata ai webmaster per costruire un sito di e-commerce

Negli ultimi anni gli acquisti su internet grazie a siti come ebay sono aumentati tantissimo, ed oggi si aprono centinaia di siti di e-commerce, ossia di vendita diretta completamente online. […]

Thumbizy, generare miniature delle screen di siti web!

Thumbizy, generare miniature delle screen di siti web!

I nostri lettori lo sanno bene: quando presentiamo un sito web siamo soliti farlo mostrandovi un’immaginetta della sua homepage. Un modo di certo rapido e di bell’effetto per cominciare a […]

Television Tunes, le sigle dei telefilm americani ed altro gratis!

Television Tunes, le sigle dei telefilm americani ed altro gratis!

Come già detto in diverse occasioni, una delle passioni “secondarie” di molti geek (sottoscritto compreso) sono i telefilm americani che ci fanno compagnia, nel bene e nel male, da decenni […]

MyUstats: Widget per mostrare le statistiche del proprio sito o blog

MyUstats: Widget per mostrare le statistiche del proprio sito o blog

Torniamo a parlare di Blog. Nonostante molti siano contrari a rendere pubbliche le proprie statistiche e le custodiscano gelosamente, è innegabile che queste, soprattutto se di buon livello, destano nella […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1vic

    “Vi ricordiamo che la legge italiana stabilisce che l’onere di provare che un prodotto sia malfunzionante e rientri in garanzia è a carico del consumatore]”

    [cit]
    Dopo l’ottavo mese (6 mesi + 2 di tempo per denunciare il danno), in assenza di una garanzia commerciale più estesa da parte del produttore o del rivenditore, l’onere della prova è dovuto all’acquirente. Lo stesso malfunzionamento, in assenza di palesi danni o manomissioni del prodotto, è una prova sufficiente.

    Passati i 6 mesi, il consumatore non è costretto a “provare” che il bene abbia un difetto di conformità nel senso che se gli si rompe un personal computer, ad esempio deve andare dal venditore con la perizia firmata da un tecnico che attesta che il danno non è imputabile ad un cattivo uso del bene da parte del conumtore stesso; ma come specifica chiaramente il Codice del Consumo, il bene durevole non conforme si rivela tale quando manifesta un malfunzionamento, ed il fatto che si presenti tale malfunzionamento indica la non conformità del bene stesso come bene durevole, e quindi il presentarsi al venditore con il bene malfunzionante, ed indicare tale malfunzionamento, costituisce l’assolvimento dell’onere della prova da parte del consumatore rispetto al venditore una volta passati i famosi 6 mesi.
    A questo punto il venditore si vedrà costretto a promuovere l’azione riparatoria nei termini e le condizioni previste dal Codice del Consumo, oppure diversamente devrà dimostrare a sua volta che il bene è stato danneggiato per incuria del consumatore.

    30 Giu 2009, 11:35 am Rispondi|Quota