Geekissimo

InjuredPixels, trovare i pixel non funzionanti del proprio monitor

 
Angelo Iasevoli
22 Dicembre 2009
8 commenti

InjuredPixels

Oramai i vecchi tubi monitor a tubi catodici si stanno estinguendo. Ore è il tempo degli schermi LCD. Questi ultimi, sono migliori per molti aspetti. Il primo che viene in mente è il loro spazio occupato. Se ne trovano di larghissimi ma molto sottili. Per non parlare poi del fatto che stancano anche meno la vista, quindi potremo rimanere dinnanzi a questi schermi per un tempo sicuramente più prolungato (a quest’ora sarei cieco se usassi uno schermo vecchio tipo).

Hanno ottime proprietà, è vero, ma non sono indistruttibili. Può capitare addirittura di comprare uno schermo già difettoso. Uno dei problemi più comuni che si può incontrare in questi casi è il cosiddetto “pixel morto”. Come già saprete, un pixel è l’unità che compone il vostro schermo. Un pixel morto si riconosce perché non mostrerà bene i colori (o non li mostrerà affatto) come i suoi simili che lo circondano.


Scovarli può rivelarsi un lavoro arduo, per questo serve un software che ne accentui la presenza, in modo da renderlo più visibile ai nostri occhi. Il software si chiama InjuredPixels e non farà altro che colorare il vostro monitor con diversi colori. Cliccando il tasto sinistro del mouse, scorrerete tutti i colori presenti (sarà anche possibile aggiungerne altri). Usando varie tonalità, potrete trovare qualsiasi tipo di pixel morto: quelli che non si accendono proprio e quelli che non hanno un “bel colorito”.

Qualora riusciate ad individuare un pixel, non dovrete fare altro che sperare di avere ancora la garanzia attiva e provvedere a contattare la casa produttrice dello schermo.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
EasyMCC: un’utility portatile per regolare luminosità, contrasto e colori del monitor

EasyMCC: un’utility portatile per regolare luminosità, contrasto e colori del monitor

I sistemi operativi Windows mettono a disposizione dei loro utilizzatori appositi controlli grazie ai quali poter regolare la luminosità ed il contrasto del monitor. Talvolta, però, la sola regolazione dei […]

PixelDoctor, trovare e (tentare di) riparare i pixel morti

PixelDoctor, trovare e (tentare di) riparare i pixel morti

Una decina di giorni fa, vi mostrai uno strumento in grado di farvi trovare e riconoscere i cosiddetti pixel morti. Per spiegare a coloro che non sanno cosa sia un […]

Come riparare i pixel danneggiati nei monitor LCD

Come riparare i pixel danneggiati nei monitor LCD

Chi non può definirsi proprio come un geek di primo pelo lo sa benissimo: i monitor LCD attualmente sul mercato, rispetto ai vecchi CRT, sono una vera è propria manna […]

Come spegnere il monitor dal desktop

Come spegnere il monitor dal desktop

Molti probabilmente si chiederanno che senso ha creare un collegamento sul desktop per spegnere il monitor quando il tasto è a qualche centimetro dalla nostra mano. In questo caso non […]

Res-o-matic: cambiare la risoluzione dello schermo quando si lancia un programma

Res-o-matic: cambiare la risoluzione dello schermo quando si lancia un programma

Ci sono moltissime utility che permettono di cambiare la risoluzione dello schermo velocemente e facilmente, possiamo cambiare anche la risoluzione di un programma, mediante un batch file o con un […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Davide

    Keynote (powerpoint su windows).. impostazioni.. documento.. risoluzione e scegliere qll dello schermo (impostare manualmente se non c'è).. diapositiva.. aspetto.. riempimento colore.. et voilà

    22 Dic 2009, 2:29 pm Rispondi|Quota
  • #2abc

    a quest’ora sarei ceco se usassi uno schermo vecchio tipo

    Perché , ora che usi uno schermo LCD, sei slovacco? 😉
    Se invece intendi "non vedente", si scrive CIECO, non CECO!

    22 Dic 2009, 2:30 pm Rispondi|Quota
    • #3Lorenzo

      non è certo il primo ORRORE ortografico che fa.. e non sarà l'ultimo..
      una bella rilettina all'articolo prima di pubblicarlo non sarebbe male.. sperando che sia stata solo una svista..

      22 Dic 2009, 3:52 pm Rispondi|Quota
    • #4Angelo Iasevoli

      grazie 1000

      22 Dic 2009, 3:55 pm Rispondi|Quota
  • #5Leonardo

    Dai ragazzi, va bene che dovete postare un minimo di articoli al giorno, però fateli bene…
    1) A partire dal titolo che contiene errori
    2) Errori nel contenuto come fa notare anche abc

    Io mi chiedo una cosa… Nessuno è stato obbligato ad iscriversi come redattore, pertanto, CHI VE L'HA FATTO FARE??
    Se non riuscite a farlo con impegno, EVITATE DI FARLO!!

    Madonna mia…

    22 Dic 2009, 2:57 pm Rispondi|Quota
  • #6Gage

    In ogni caso aggiungo che la garanzia non copre solitamente un singolo pixel bruciato, ve ne devono essere una certa percentuale e oltretutto posizionata in modo tale da rendere difficoltoso l'uso del monitor.

    22 Dic 2009, 3:52 pm Rispondi|Quota
  • #7Luca Fraga Corigliano

    ci vogliono il visual studio e 2 secondi per fare sta roba o_O
    quando troveremo una news decente?

    22 Dic 2009, 5:33 pm Rispondi|Quota
  • #8Klaupacius

    Ok la news non e' proprio succulenta, il titolo e' cosi' cosi' ma mettersi a fare le pulci all'articolo crecando errori di ortografia mi sembra esagerato.
    Considerato poi che nelle critiche si trovano altrettanti abomini della lingua ('rilettina', congiuntivi messi a caso, apodosi e protasi non rispettetate, ecc.) penso un minimo di tolleranza sia doverosa.

    23 Dic 2009, 12:11 pm Rispondi|Quota