Geekissimo

Android: malware in aumento, Phil Schiller mette in guarda gli utenti

 
Martina Oliva
9 Marzo 2013
0 commenti

Phil Schiller sicurezza Android

Se Steve Jobs era intenzionato a distruggere Android anche a costo di scatenare una “guerra termonucleare”, Phil Schiller, il Senior Vice President Apple del settore marketing, ha invece preferito commentare la concorrenza con sottile ironia andando a punzecchiare il sistema operativo mobile di Google ed i suoi utenti.

Sfruttando il proprio account Twitter, utilizzato soltanto in rare occasioni ed esclusivamente per ragioni personali, Phil Schiller scrive “siate prudenti là fuori” aggiungendo inoltre un collegamento ad una ricerca di F-Secure che dimostra come il mondo Android sia stato, nel corso degli ultimi tre mesi, un vero e proprio ricettacolo di infezioni malware e come, invece, iOS, la piattaforma adottata sui device di Cupertino, vada a configurarsi come uno dei sistemi oprativi mobile più sicuri attualmente presenti sulla piazza.

Dalla ricerca, nel dettaglio, si apprendere che mentre gli attacchi informatici su iOS ed anche su Windows Mobile, J2ME e BlackBerry restano praticamente pari a zero su Android, invece, le cose non stanno alla stessa maniera ed in soli 90 giorni il malware presente sulla piattaforma è risultato addirittura raddoppiato.

Numericamente parlando si apprendere che si verificano 100 infezioni da malware su Android ogni 0,5 attacchi simili su device iOS.

Essendo però iOS un sistema chiuso appare opportuno sottolineare il fatto che quasi tutti gli attacchi avvengono su jailbreak.

Android, diversamente da iOS, va invece a configurarsi come un sistema operativo aperto e frutto del lavoro e delle modifiche apportate da aziende, da sviluppatori e da utenti ragion per cui è sufficiente installare un applicazione al di fuori di Google Play per veder crescere le possibilità di essere soggetti ad attacchi malware.

I problemi di sicurezza di Android, che tra l’altro non sono una novità, non stanno però ad indicare il fatto che la piattaforma mobile di Google sia un prodotto da scartare e malware a parte stabilire l’effettiva bontà degli OS è un compito che spetta agli utenti.

Via | The Verge

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Android VS iOS, Google Play ha più applicazioni di App Store

Android VS iOS, Google Play ha più applicazioni di App Store

In seguito alla crescita dell’ecosistema Android un numero sempre maggiore di sviluppatori ha scelto di concentrarsi sulla piattaforma Google Play. Il verificarsi di una situazione di questo tipo ha comportato […]

Assistenti vocali, Google Now è migliore di Siri

Assistenti vocali, Google Now è migliore di Siri

Google Now e Siri sono, rispettivamente, gli assistenti virtuali di Google ed Apple nonché parti integranti dei device mobile Android e iOS. Per cercare di comprendere quale dei due assistenti vocali […]

Apple dovrebbe puntare su Android, parola di Steve Wozniak

Apple dovrebbe puntare su Android, parola di Steve Wozniak

Steve Wozniak non ha dubbi (noi, invece, ne abbiamo parecchi!): Apple dovrebbe lanciare un iPhone basato sul sistema operativo Android. Nel corso di una recente intervista a Wired alla conferenza […]

Le chiavette 3G e 4G possono mettere a rischio la sicurezza dell’OS

Le chiavette 3G e 4G possono mettere a rischio la sicurezza dell’OS

Nel software precaricato su quelle che sono le comunissime chiavette utilizzate a mò di modem per connettersi ad internet sono presenti numerose vulnerabilità che, a quanto pare, possono essere sfruttate […]

Snow Leopard si protegge contro i Malware

Snow Leopard si protegge contro i Malware

Nell’attesa di questi giorni per il rilascio imminente del nuovo sistema operativo di casa Apple giunge una notizia che farà sobbalzare sulla sedia tutti coloro che finora hanno creduto che […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento