Geekissimo

Altra catena WhatsApp con biocontenimento BSL-4 dell’Italia dal 15 aprile

 
Antonio Mele
20 Marzo 2020
0 commenti

Ci sono svariate segnalazioni oggi 19 marzo, a proposito di un potenziale provvedimento da parte della Protezione Civile, che per fronteggiare l’emergenza Coronavirus potrebbe essere indotta il prossimo 15 aprile ad aprire una nuova fase incentrata sul biocontenimento BSL-4. Si tratta del massimo livello di sicurezza per il popolo italiano, con il quale potremmo andare incontro ad ulteriori limitazioni per la nostra libertà di spostamento. Secondo le informazioni del 20 marzo che ci sono pervenute, a quanto pare la catena che stiamo per analizzare sulle nostre pagine è in distribuzione anche su Facebook.

biocontenimento BSL-4

biocontenimento BSL-4

La catena sul biocontenimento BSL-4 dal 15 aprile

Provando ad analizzare il messaggio WhatsApp in questione più da vicino, più in particolare, sembrerebbe che un’eventuale scarsa applicazione delle regole imposte dal governo per combattere il Coronavirus possa avere un’enorme incidenza sulla nostra vita quotidiana. Tuttavia, come riporta un preciso approfondimento da parte di bufale.net, al momento non c’è alcun presupposto per parlare di eventuale valutazione del biocontenimento BSL-4 da parte della Protezione Civile il prossimo 15 aprile. Passando a questioni più concrete, esaminiamo meglio la catena che sta girando tanto in queste ore:

“Il dipartimento della protezione civile, in collaborazione col governo ha deliberato che il 15 aprile se l’epidemia non è stata contenuta verrá dichiarato il biocontenimento BSL-4. Il più alto che prevede protocolli di contenimento estremamente stringenti.
Se l’oms dichiara la pandemia significa che il MONDO SI FERMERÀ COMPLETAMENTE PER 21 GIORNI . Borsa, parlamenti, scuole, aeroporti, treni, uffici, attività commerciali.. tutto. Solo un membro per ogni nucleo famigliare sarà dotato del kit necessario per recarsi ai checkpoint militari approntati per i rifornimenti necessari. Nessun’altra potrà lasciare la quarantena domiciliare, malato o sano, grave o no. Dopo 21 giorni sapremo che il virus è sconfitto ma faremo la conta di un isolamento così rigido”.

Si tratta di un testo completamente privo di fondamento, secondo le ricerche condotte dai principali debunker questo giovedì. Premesso che in caso di peggioramento della situazione sanitaria in Italia a causa del Coronavirus nulla possa essere escluso a prescindere, va evidenziato in ogni modo che la Protezione Civile non abbia in programma eventuali valutazioni il prossimo 15 aprile che ci potrebbero condurre al biocontenimento BSL-4.

Fate dunque molta attenzione in questi giorni, soprattutto quando vi vengono prospettate situazioni estreme su Facebook e WhatsApp, come nel caso del messaggio odierno sul biocontenimento BSL-4 che potrebbe entrare in vigore tra circa quattro settimane, assumendo come punto di riferimento il solo sito del Ministero della Sanità.

Categorie: Social Network
Tags: Coronavirus, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Dopo Facebook, Yahoo si allea anche con Twitter

Dopo Facebook, Yahoo si allea anche con Twitter

Questa è una notizia che potrebbe non meravigliare molti di voi data l’attenzione che Yahoo da qualche tempo a questa parte sta volgendo al mondo dei social network. La predominanza […]

Tw2buzz, 50 inviti ai primi che commentano!

Tw2buzz, 50 inviti ai primi che commentano!

Se siete nostri assidui lettori, saprete sicuramente che in questi giorni stiamo concentrando gran parte delle nostre attenzioni sul mondo dei social network e sui migliori metodi per destreggiarsi tra […]

Google Buzz, il gran colosso lancia un nuovo e rivoluzionario social network

Google Buzz, il gran colosso lancia un nuovo e rivoluzionario social network

Sebbene potesse sembrare una mossa del tutto prevedibile da parte di Google, il lancio ufficiale di un nuovo social network Google Buzz ha comunque lasciato tutti di stucco, incuriosendo le […]

Twitter ai minimi storici, solo il 17% degli utenti è attivo

Twitter ai minimi storici, solo il 17% degli utenti è attivo

Molte volte l’aumento degli utenti complessivi di un servizio non significa necessariamente che il servizio stia crescendo, soprattutto se il servizio che abbiamo preso in oggetto fa parte del travagliato […]

Seesmic, acquista Ping.fm

Seesmic, acquista Ping.fm

Seesmic è uno dei principali client per Twitter attualmente in circolazione. Ne esistono tanti di client per twitter, Seesmic si è subito imposto bene in questo settore, proprio per le […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento