Geekissimo

Firefox, come velocizzarlo spostando la cache nella RAM (senza RAMDisk)

 
Andrea Guida (@naqern)
13 Novembre 2010
6 commenti

Ricordate il trucchetto per velocizzare Firefox in maniera estrema usando RAMDisk che postammo l’anno scorso? Bene, allora sappiate che esiste un metodo per ottenere un risultato simile (ma non identico) molto velocemente senza installare alcun software aggiuntivo.

Giocherellando un po’ con le impostazioni del browser, si può spostare la cache di Firefox nella RAM in modo da velocizzare leggermente il caricamento delle pagine e rendere più scorrevole il funzionamento del programma.

Stando a quanto riportato dal sito “mozillaZine”, il trucchetto permette di spostare nella memoria solo le immagini decodificate, l’user chrome (i componenti dell’interfaccia utente) e pagine SSL, ma non i componenti HTML/CSS delle pagine. In ogni caso, ecco come applicarlo:


  1. Digitare about:config nella barra degli indirizzi di Firefox e premere il tasto Invio;
  2. Se compare un messaggio di avviso, cliccare su Farò attenzione, prometto;
  3. Digitare browser.cache nella barra “Filtro”;
  4. Fare doppio click sulla chiave browser.cache.disk.enable in modo da impostare il suo valore su False;
  5. Se non è già impostata, fare doppio click sulla chiave browser.cache.memory.enable in modo da impostare il suo valore su True;
  6. Creare un nuovo valore intero (click destro > Nuovo > Intero) e assegnargli il nome browser.cache.memory.capacity;
  7. Impostare come valore della chiave il numero di kilobyte (es. 100.000 per 100 MB) da riservare alla cache di Firefox nella RAM, o impostare il valore -1 per lasciare che sia il browser a scegliere le impostazioni migliori per il proprio sistema;
  8. Riavviare il browser.
Questo è quanto. Se siete soddisfatti del risultato ottenuto, tornate a “surfare” sui vostri siti preferiti con il navigatore del panda rosso come se nulla fosse. In caso contrario, potete ripristinare le impostazioni di default del browser (con la cache sul disco fisso e non sulla memoria) impostando nuovamente browser.cache.disk.enable su True e annullando (facendo click destro > “Ripristina”) la chiave browser.cache.memory.capacity creata in precedenza.

Infine, una dovuta puntualizzazione sulle possibili controindicazioni del trucchetto. Premesso che il trasferimento della cache (o di parte di essa) sulla RAM è sconsigliato agli utenti di Firefox 4 (in quanto il browser dovrebbe già gestire in maniera ottimale questa funzione) e va preso in considerazione solo se il proprio PC ha una memoria abbastanza grande, vi segnaliamo che il trucchetto appena illustrato potrebbe rallentare l’esecuzione di alcuni plug-in (Adobe Reader su tutti) e l’avvio del browser quando ci sono più schede da ripristinare.

Insomma, una procedura da provare solo se siete geek e sapete bene cosa state facendo.

[Via | Lifehacker – Photo Credits | Andrew*]
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Firefox 4: come ripristinare la richiesta di salvataggio delle schede aperte alla chiusura del browser

Firefox 4: come ripristinare la richiesta di salvataggio delle schede aperte alla chiusura del browser

Dopo qualche giorno di utilizzo del nuovo Firefox 4, vi siete accorti che chiudendo il browser non compare più il messaggio “Salvare le schede aperte per il prossimo avvio” che […]

Guida all’ottimizzazione di Firefox 4

Guida all’ottimizzazione di Firefox 4

La versione finale di Firefox 4 è finalmente fuori e noi, come ormai da tradizione, siamo pronti ad offrirvi una raccolta di trucchetti e suggerimenti per ottimizzarla rendendo la navigazione […]

Firefox: cos’è il processo plugin-container.exe e come disabilitarlo per risparmiare RAM

Firefox: cos’è il processo plugin-container.exe e come disabilitarlo per risparmiare RAM

Se utilizzate Firefox come browser principale, vi sarete sicuramente accorti che nel task manager di Windows, da quando il programma è stato aggiornato alla versione 3.6.4, è comparso un nuovo […]

Firefox 4.0: come rendere il pulsante “Firefox” trasparente, disabilitare le jumplist e altri trucchetti

Firefox 4.0: come rendere il pulsante “Firefox” trasparente, disabilitare le jumplist e altri trucchetti

La prima beta di Firefox 4.0 è finalmente disponibile per il download e nella blogosfera mondiale sono iniziati a fioccare i post con i primi trucchetti per personalizzare il nuovo […]

Firefox: velocizziamolo in maniera estrema con RAMDisk

Firefox: velocizziamolo in maniera estrema con RAMDisk

Come ormai risaputo, le versioni più recenti di Firefox utilizzano un database SQL per conservare e leggere informazioni quali cookie, segnalibri e feed RSS. Questi database con l’andar del tempo […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Alan

    mi ha dato crash da morire una volta modificato doh…forse xkè uso win 7 -.-

    13 Nov 2010, 4:08 pm Rispondi|Quota
    • #2Andrea Guida

      mh, strano… a me non ha dato noie (su Windows 7)… sicuro di non avere qualche estensione o impostazione modificata che dà problemi?

      13 Nov 2010, 7:23 pm Rispondi|Quota
  • #3mario

    panda rosso? ma non era una volpe?…

    13 Nov 2010, 6:11 pm Rispondi|Quota
    • #4smataflone

      è un panda è un panda….

      13 Nov 2010, 11:17 pm Rispondi|Quota
    • #5wladi

      @smataflone: Hahaha, Panda :-))), ma daiii, lo dice anche il nome firefox ( VOLPE di fuoco). che buffo che sei. Probabilmente saresti pure capace di dire che il logo della APPLE e’ un cocomero. Complimenti.

      4 Ago 2012, 4:39 pm Rispondi|Quota
  • #6gam

    stupidate!!!!

    14 Nov 2010, 11:05 pm Rispondi|Quota