Geekissimo

USTREAM fuori dall’Italia?

 
Francesco Grauso
12 Dicembre 2010
4 commenti

Se qualcuno di voi utilizza molto sistemi di “streaming“, si sarà accorto che uno tra i più famosi siti di broadcasting gratuito, USTREAM, ultimamente è “fuori servizio”. In realtà USTREAM funziona, ma sono bloccati solo gli utenti che vogliono effettuare uno streaming dall’Italia.

Infatti da alcuni giorni, se tentiamo di andare in Streaming tramite la piattaforma di USTREAM, noteremo un messaggio simile al seguente:

Our broadcasting services are not available in your region at this time.
We apologize for the inconvenience.

che ci avverte che per ora il servizio di broadcasting non è disponibile nel nostro paese.

Ma per quale motivo, se per anni ha sempre funzionato correttamente? Intanto Ustream non ci fornisce altre spiegazioni in merito a questa “interruzione di servizio”.

Molti pensano che si tratti di un blocco temporaneo, altri invece pensano che sia un metodo per far aumentare il numero di utenti premium con il nuovo servizio watershed, altri invece pensano che si tratti di un utilizzo “non appropriato” della piattaforma, dalla maggior parte degli utenti Italiani; infatti ultimamente in Italia USTREAM è diventato il servizio per eccellenza per guardare partite di calcio in streaming senza pagare nulla. Anche il software “Ustream Producer” sembra non funzionare.

Ma se non potete farne almeno di questo servizio, provare qualche trucco non farà male; ad esempio potete far credere ad Ustream che vi trovate in America tramite un server proxy.
Secondo voi quali sono le cause che hanno spinto USTREAM a “cacciare via” l’Italia? Sarà una cosa temporanea? Se avete notizie, fateci sapere.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
StreamRecorder.NET, registrare facilmente lo streaming audio e video

StreamRecorder.NET, registrare facilmente lo streaming audio e video

Tutti i coloro che, spesso e volentieri, si ritrovano a sfruttare la propria connessione ad internet come mezzo mediante cui accedere alle riproduzioni in streaming d’interesse di certo avranno avuto […]

Amazon è interessata all’acquisto di Netflix

Amazon è interessata all’acquisto di Netflix

Buone notizie per tutti i noleggiatori incalliti di DVD e Blu-ray Disc: sembra proprio che Amazon stia contrattando l’acquisto di Netflix, il celebre servizio online che permette di noleggiare Film […]

Il Ministero dell’Economia ferma Zopa in Italia

Il Ministero dell’Economia ferma Zopa in Italia

Da qualche tempo si sono diffusi una serie di siti di social lending, cioè di prestiti effettuati, a titolo personale, da privati ad altri privati, che utilizzano il canale Internet […]

“L’Italia è un paese governato da un fascista!” : The Pirate Bay viene bloccato.

“L’Italia è un paese governato da un fascista!” : The Pirate Bay viene bloccato.

Le leggi italiane, come ben sappiamo, la maggior parte delle volte non è piacciono a molti. Soprattutto noi italiani tendiamo a non accettare alcune leggi. Tra quelle più criticate, sicuramente, […]

YouTube: anche video in streaming?

YouTube: anche video in streaming?

Youtube penso oramai tutti lo sappiate è la piattaforma di video-sharing più utilizzata al mondo, infatti lo scopo di YouTube è quello di ospitare solamente video realizzati direttamente da chi […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1marco

    ciao, quale server proxy consigliate per far andare ustream?

    12 Dic 2010, 11:06 am Rispondi|Quota
  • #2Giorgio

    La motivazione della sospensione del servizio in Italia, a tempo indeterminato, è una presunta violazione del copyright da parte di diversi utenti italiani.. Bah..
    Costretti a usare livestream?

    13 Dic 2010, 12:06 am Rispondi|Quota
  • #3giuseppe

    io sto usando justin tv e devo dire che va benino pero li mi registravo cio che mandavo

    13 Dic 2010, 2:42 pm Rispondi|Quota
  • #4Francesco Grauso

    FINALMENTE SIAMO DI NUOVO “ON”. Possiamo trasmettere di nuovo dall’Italia…

    18 Gen 2011, 6:21 pm Rispondi|Quota