Geekissimo

Fine supporto a luglio 2014: Windows Phone 8 farà la stessa fine di Windows Phone 7?

 
Andrea Guida (@naqern)
19 Marzo 2013
2 commenti

Microsoft ha svelato le date di fine supporto per Windows Phone 8 e Windows Phone 7.8, le quali confermano una scadenza di 18 mesi per entrambi i sistemi operativi. Questo significa che il colosso di Redmond aggiornerà attivamente l’ultima versione di Windows Phone fino a luglio 2014 senza garantire né upgrade successivi a quella data né la possibilità di passare a Windows Phone 9 ai possessori dei telefoni equipaggiati con Windows Phone 8.


In realtà non c’è nulla di strano in tutto ciò. Come riferisce la stessa Microsoft, gli aggiornamenti futuri dipenderanno da carrier, regioni e capacità hardware dei vari dispositivi, ma purtroppo a far tremare gli utenti – quelli più “consapevoli” almeno – è l’atteggiamento che Ballmer e soci hanno avuto con Windows Phone 7.

All’uscita di Windows Phone 8, infatti, i telefoni animati con Windows Phone 7 sono stati per molti versi abbandonati. Non è stato consentito loro un upgrade verso WP 8 ed è stato rilasciato Windows Phone 7.8, una versione castrata di Windows Phone 8 che rappresenta l’ultimo filo di fiato per tutti i terminali – quelli di fascia media ma anche quelli di fascia altissima – fatti uscire fino a poco tempo fa nei negozi.

La storia si ripeterà? Allo stato attuale, non abbiamo elementi per dirlo. Il ciclo di vita di 18 mesi scelto da Microsoft per i suoi ultimi OS non significa nulla in sé, ma è innegabile che quanto visto in occasione del passaggio da Windows Phone 7 a Windows Phone 8 non lascia fare bellissimi pensieri.

Noi però non emettiamo giudizi affrettati e non facciamoci prendere da facili isterie. Anche perché a fine anno uscirà Windows Phone Blue, OS intermedio tra WP 8 e WP 9 che dovrebbe portare ad un discreto allungamento della vita per i Windows Phone attuali. Windows Phone 9, invece, dovrebbe arrivare alla fine del 2014 in contemporanea con Windows 9 per PC e tablet.

[The Verge]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Huawei contro Windows Phone: non è abbastanza aperto e costa troppo

Huawei contro Windows Phone: non è abbastanza aperto e costa troppo

La cinese Huawei è stata una delle prime aziende a credere nel progetto Windows Phone di Microsoft, insieme a Samsung, HTC e Nokia. Adesso però le cose sono cambiate. Nell’arco […]

Nokia Lumia, vendite record nell’ultimo trimestre

Nokia Lumia, vendite record nell’ultimo trimestre

Quando Microsoft dice che Windows Phone ha una quota di mercato ancora piuttosto ridotta ma non è superfluo nel panorama telefonico attuale, non ha tutti i torti. Secondo gli ultimi […]

Microsoft realizzerà un unico app store per Windows e Windows Phone

Microsoft realizzerà un unico app store per Windows e Windows Phone

Durante un recente incontro privato con migliaia di dipendenti, Terry Myerson, il Vice Presidente della divisione Operating Systems della redmondiana, ha fatto sapere che Microsoft si impegnerà nella realizzazione di […]

Nokia annuncia l’arrivo di Vine, Path e Flipboard su Windows Phone

Nokia annuncia l’arrivo di Vine, Path e Flipboard su Windows Phone

Girare video di sei secondi tramite smartphone. Di che cosa stiamo parlando? Ovviamente di Vine, ma solo gli utenti Android ed iOS possono usare questa nuova applicazione di Twitter. Gli […]

Windows Phone 8.1, un concept interessante

Windows Phone 8.1, un concept interessante

Il graphic designer bulgaro Yanko Andreev ha realizzato un interessantissimo concept di Windows Phone 8.1 che ci mostra alcune delle novità che secondo l’autore potrebbero essere incluse nella prossima versione […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Filippo

    Si vede che è un articolo scritto da “ignoranti”. MS ha più volte sostenuto come non ha potuto aggiornare i WP 7.x per via del cambio di Kernel dell’OS. La storia quindi non si ripeterà, a meno che MS non sia così folle da sviluppare un altro Kernel in un annetto. Inoltre, come si può notare, con ogni update più o meno significativo, i 18 mesi si “rinnovano”. Quindi, quando uscirà Blue, si avranno a disposizione altri 18 mesi di supporto completo da MS.

    19 Mar 2013, 1:02 pm Rispondi|Quota
    • #2@naqern (Andrea Guida)

      @Filippo: Hai ragione per quanto riguarda la questione del kernel, ho sbagliato a non sottolinearla nel post. Comunque c’è scritto, al momento non ci sono motivi per pensare ad un ripetersi della situazione venutasi a verificare dopo il passaggio da WP7 a WP8.
      Fatto sta che nel settore mobile talvolta il marketing ha il sopravvento sul lato tecnico, e quindi non si può mai stare tranquilli al 100%, purtroppo.

      19 Mar 2013, 1:29 pm Rispondi|Quota