Geekissimo

Antigua vince il diritto alla pirateria. Parola del Wto

 
Daniele Semeraro ([email protected])
26 Dicembre 2007
5 commenti
Antigua

Oggi vi racconto di una stranissima decisione del Wto (l’Organizzazione mondiale del Commercio, che ha lo scopo di supervisionare gli accordi commerciali tra i suoi 150 stati membri – praticamente quasi tutta la Terra): Antigua, la nazione caraibica, ha vinto il diritto di violare le protezioni di copyright imposte dagli Stati Uniti su film, software e musica. Un riconoscimento che vale più di 21 milioni di Dollari.

La storia è più o meno questa: Washington, secondo il Wto, è colpevole di aver impedito ai consumatori americani di poter utilizzare i servizi di gambling online (quindi casino, scommesse, etc) con base nell’isola, permettendo però allo stesso tempo agli statunitensi di scommettere sui cavalli e sui siti americani. Antigua e Barbuda, così, sentendosi danneggiati hanno chiesto 3,44 miliardi di Dollari di danni: basti pensare che l’industria delle scommesse online è la seconda più grande, dopo il turismo, dell’isola. Fin qui una disputa tra due paesi.


In realtà, però, il Wto ha messo in atto una regola fino ad ora poco utilizzata: dando ragione ad Antigua e non sapendo come sanzionare gli Stati Uniti, permetterà ad Antigua di sospendere i suoi obblighi (dettati dall’appartenenza al Wto) nei confronti degli Stati Uniti. Questo significa che Antigua potrà liberamente violare copyright, marchi registrati e altre forme di proprietà intellettuale. Una bella vittoria di Davide contro Golia, insomma, e sicuramente una decisione molto più punitiva, per gli Usa, di una semplice multa.

Il problema, ora, è che questa legge può diventare un precedente al quale appellarsi per tutti quei paesi che si sentono vittime del protezionismo statunitense. Una decisione che potrebbe creare moltissimi problemi soprattutto all’industria della musica, del software e del cinema (perché i cd sono sicuramente uno dei supporti più semplici da “clonare”, e soprattutto perché questi stati lo farebbero senza violare alcuna legge). La questione, ovviamente, è spinosa e molto probabilmente non finira qui: staremo a vedere.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
L’allarme di Greenpeace: le consolle per videogiochi sono delle vere e proprie “bombe tossiche”

L’allarme di Greenpeace: le consolle per videogiochi sono delle vere e proprie “bombe tossiche”

Videogiocatori di tutto il mondo, fate molta attenzione. Le consolle davanti alle quali passate ore e ore per giocare ai vostri videogames preferiti potrebbero essere molto dannose e nocive per […]

HelloKitty, nuovo gioco MMORPG

HelloKitty, nuovo gioco MMORPG

Hello Kitty, una croce per noi maschietti ed una delizia per le ragazze, io personalmente ho sempre trovato odioso quel gattino ma non posso negare che il business che si […]

Proposta per un’unione dei blogger. Quanto è fattibile?

Proposta per un’unione dei blogger. Quanto è fattibile?

Sta facendo molto discutere nella blogosfera mondiale un interessante articolo pubblicato su Columbia Journalism Review (rivista della celeberrima scuola di giornalismo della Columbia University) secondo cui sarebbe necessaria e auspicabile […]

Geekissimo presenta la prima striscia di Geekypedia by Albo

Geekissimo presenta la prima striscia di Geekypedia by Albo

by Albo’07 Settembre è stato un mese di tante novità e cambiamenti per Geekissimo, ma ormai (come sanno i nostri lettori più affezionati), non ci fermiamo mai ed ecco a […]

La piaga dei falsi click sulle pubblicità e altre storie

La piaga dei falsi click sulle pubblicità e altre storie

Google AdSense, uno dei sistemi pubblicitari più diffusi sul web, perderebbe circa un miliardo di dollari americani ogni anno per falsi o invalidi click. E le aziende, che si affidano […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1crazyfox

    Sto già vedendo The Pirate Bay ed altri mettendo i loro server li, JAHAHAHA

    26 Dic 2007, 9:55 am Rispondi|Quota
  • #2Daniele Interario

    Ma dai allucinante!!!!!!!!

    26 Dic 2007, 10:09 am Rispondi|Quota
  • #3mauro

    anche l’italia se non mi sbaglio ha fatto le stesse cose…ha messo un blocco ( ridicolo ma efettivo per chi non lo sa suparare)
    per le scommesse provenienti da altri paesi…..
    riservandosi la possibilita’ pero’ di fare i cavoli suoi per le scommesse italiane..
    se qualcuno se ne interessa ne vedremo delle belle…

    26 Dic 2007, 2:28 pm Rispondi|Quota
  • #4StileGames

    madonna quanti siti che creeranno ora i webmaster in antigua xd

    26 Dic 2007, 8:56 pm Rispondi|Quota
  • #5Mega69

    Va a finire che the Pirate Bay si compra Antigua 😀

    27 Dic 2007, 4:24 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Antigua vince il diritto alla pirateria. Parola del Wto