Geekissimo

Yahoo! Buzz, il sistema di social bookmarking che fa paura a Digg. La nostra recensione

 
Daniele Semeraro ([email protected])
27 Febbraio 2008
1 commento
Buzz

Dopo mesi di attesa e indiscrezioni Yahoo! ha finalmente lanciato la beta pubblica di Buzz, il servizio di social bookmarking con il quale punta a “dare fastidio” allo strapotere finora indiscusso di Digg. Buzz, a dir la verità, è un po’ diverso dal suo avversario: nel nuovo servizio di Yahoo!, infatti, a postare le notizie sono circa un centinaio di publisher autorizzati; a votare, invece, possono essere tutti gli utenti registrati. Il funzionamento poi è lo stesso di Digg: più una notizia viene votata e più rimane in home page, più viene votata e più sale in alto.

A determinare la popolarità di una notizia, però, non saranno solo i voti degli utenti, ma anche le loro ricerche: se, ad esempio, tutto ad un tratto migliaia di persone da ogni parte della Terra inizieranno a cercare “Oscar”, allora il sistema “capirà” che l’argomento forte della giornata è la notte degli Oscar e quindi metterà nella parte alta della classifica gli articoli più interessanti sull’argomento.


Altra novità è che ogni giorno le notizie più “popolari” verranno inserite addirittura nella home-page di Yahoo! (generando, possiamo immaginare, un bel po’ di traffico – nei primi giorni circa due milioni di contatti in più per i siti che hanno ottenuto una segnalazione nella home di Yahoo!). Buzz include alcune categorie (entertainment, sports, world, video) ed ha una grafica accattivante: molto interessante soprattutto la “vetrina” fatta in Flash che si trova in home page, con una pubblicizzazione degli argomenti appena inseriti, e la classifica dei termini più ricercati nel motore di Yahoo!.

Sembra, dunque, almeno a prima vista che Yahoo! abbia fatto un ottimo lavoro nel costruire una specie di Digg con qualche funzione in più e una grafica migliore. Attualmente non sta andando malissimo: considerato che siamo ai primi giorni, le notizie più votate arrivano anche a 700 punti. Il tempo, ovviamente, ci dirà se riuscirà a togliere utenti allo strapotere di Digg… speriamo solo che non faccia la fine di un altro sito simile, Propeller, lanciato in pompa magna da Aol e poi rivelatosi un po’ un flop.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Youtube ancora più social, parola d’ordine è condividere

Youtube ancora più social, parola d’ordine è condividere

La definirei una specie di rivoluzione quella che è avvenuta su YouTube nelle scorse ore, infatti è stata data un impronta ancora maggiore verso il web 2.0 e la condivisione. […]

Oltre 100 ottimi strumenti per gli sviluppatori web

Oltre 100 ottimi strumenti per gli sviluppatori web

Come ormai nostra bona abitudine, torniamo a dare una mano a tutti coloro che vogliono avventurarsi nel magico mondo del web, stando dalla parte di chi crea contenuti e vuole […]

SocialList: i tuoi contenuti in tutto il web con un click

SocialList: i tuoi contenuti in tutto il web con un click

Volete aumentare il traffico del vostro sito web? SocialList.org è un sito di social bookmarking che può aiutare il vostro sito o blog ad ottenere più accessi possibili. Questo servizio […]

Microsoft “compra” Yahoo per sfidare Google

Microsoft “compra” Yahoo per sfidare Google

Questo matrimonio…s’ha da farsi, probabilmente l’avrete già letto, su qualche altro sito di news, ma noi di Geekissimo, abbiamo aspettato che passasse almeno una giornata, cosi da poter fare un […]

10 mosse per diventare famosi su Twitter

10 mosse per diventare famosi su Twitter

Oramai anche chi non può definirsi propriamente come geek conosce alla perfezione Twitter, il celeberrimo servizio web di micro-blogging tra i più utilizzati al mondo. Tutto ciò porta all’inevitabile conseguenza […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Micheluzzo

    Molto bello, credo che lo metterò sicuramente tra i preferiti

    27 Feb 2008, 10:58 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Yahoo! Buzz, il sistema di social bookmarking che fa paura a Digg. La nostra recensione