Geekissimo

GoogleUpdate.exe, come disabilitarlo

 
Andrea Guida (@naqern)
24 Settembre 2008
30 commenti
chrome

Sul web non è certo difficile trovare frasi del tipo “ma quanto è brava Google“, “ma quanto è buona Google“, “ma quanto è bella Google“, scritte da utenti entusiasti dei servizi web e dei software gratuiti offerti dal colosso di Mountain View. Certo, la validità di prodotti come Gmail, Google Earth, Google Doc, e compagnia bella, è indiscutibile, ma non bisogna mai dimenticare che – così come Microsoft, ed il resto dei colossi del settore informatico – quella di “big G” è una società quotata in borsa, i cui principali interessi sono rivolti solo alle proprie tasche.

E così, anche il colosso dei motori di ricerca, sulla strada che lo porterà pian piano alla conquista dell’intero web, è incappato in qualche lamentela da parte degli utenti. Ad esempio, il processo GoogleUpdate.exe, che sia avvia ogni 2 per tre (anche quando rimosso dall’avvio automatico) sui PC nei quali è stato installato il nuovo browser Chrome, è sicuramente annoverabile tra i più invasivi ed odiati dai geek di tutto il mondo.

Ed allora, che ne dite di disabilitarlo? Basta poco:


In Windows Vista

  1. Aprire Gestione Attività;
  2. Terminare il processo GoogleUpdate.exe, se attivo;
  3. Recarsi nella cartella C:\Users\NOME DELL’UTENTE\AppData\Local\Google\Update;
  4. Rinominare il file GoogleUpdate.exe in GoogleUpdate.exe.bc.

In Windows XP

  1. Aprire il Task Manager;
  2. Terminare il processo GoogleUpdate.exe, se attivo;
  3. Recarsi nella cartella C:\Documents and Settings\NOME DELL’UTENTE\Local Settings\Application Data\Google\Update;
  4. Rinominare il file GoogleUpdate.exe in GoogleUpdate.exe.bc.

Ed ecco fatto. Con questa semplicissima procedura, è stato possibile eliminare una volta per tutte il fastidioso processo GoogleUpdate.exe, con la possibilità di tornare ad utilizzare in piena libertà Google Chrome.

Più facile di così?
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google Chrome, una feature per generare automaticamente le password

Google Chrome, una feature per generare automaticamente le password

Al fine di rendere Google Chrome un prodotto sempre più performante oltre che accattivante il team del colosso delle ricerche in rete si impegna in maniera costante nel cercare di trovare ed […]

Infografica #15: Statistiche di Chrome

Infografica #15: Statistiche di Chrome

La settimana scorsa abbiamo visto insieme i dati relativi al nuovo Firefox 4, tramite le poche fonti ufficiali concesse. Incuriositi ci avete chiesto anche un’infografica su Google Chrome, siamo in […]

AccuWeatherForecast, previsioni meteo sempre a portata di click in Chrome

AccuWeatherForecast, previsioni meteo sempre a portata di click in Chrome

Al termine di ogni telegiornale, siamo soliti guardare le previsioni del meteo per i giorni successivi. C’è chi però sta abbandonando l’abitudine di guardarle prediligendo la lettura di un giornale […]

Google Chrome Frame: forzare IE ad usare sempre il motore di Chrome

Google Chrome Frame: forzare IE ad usare sempre il motore di Chrome

State cercando di convincere in tutti i modi i vostri amici che esistono delle valide alternative ad Internet Explorer, ma loro non sembrano volerne sapere di staccarsi dal browser di […]

Google Chrome Tips: come usare più profili e cambiare l’user agent

Google Chrome Tips: come usare più profili e cambiare l’user agent

A poche ore dal debutto ufficiale della versione 2.0 di Google Chrome ci sembrava doveroso tornare a rivolgere le nostre attenzioni da geek al navigatore di Mountain View che tanto […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1cape

    si ma cosa fa esattamente questo processo? si occupa solo di cercare gli aggiornamenti?

    24 Set 2008, 10:25 am Rispondi|Quota
  • #2Nemo

    Il processo è davvero fastidioso. Da quel che ho letto, dovrebbe occuparsi solo di verificare la presenza di aggiornamenti.
    Se facesse davvero (e solo) questo, allora potrebbe anche restare in background. Sono le eventuali funzioni nascoste (se presenti), che lo renderebbero indesiderato 🙂

    24 Set 2008, 11:00 am Rispondi|Quota
  • #3petit

    ciao, grazie per il suggerimento.

    ti segnalo però che il percorso corretto è

    C:\Documents and Settings\NOME_UTENTE\Local Settings\Application Data\Google\Update

    24 Set 2008, 11:35 am Rispondi|Quota
  • #4federico

    A che serve questo processo? E’ meglio ogni tanto”ri-cicciarlo” (trad. rimetterlo)?

    24 Set 2008, 11:39 am Rispondi|Quota
  • #5Tommy David

    Bene. Però il mio percorso (su Windows XP) è:
    C:Documents and SettingsNome UtenteImpostazioni localiDati applicazioniGoogleUpdate

    (A proposito, non capisco perché Chrome non si installi nella cartella Programmi, come tutti gli altri…)

    24 Set 2008, 11:43 am Rispondi|Quota
  • #6Absent Burn

    Ciao, perdonate l’ignoranza, nella cartella update, non vedo nessun file con estensione .exe, dove sbaglio?

    24 Set 2008, 3:00 pm Rispondi|Quota
  • #7Andrea Guida (Naqern

    @ petit: corretto, grazie a te 😉

    @ Tommy David: misteri di "big G"…

    @ federico: dovrebbe servire ad aggiornare Chrome… se ti va puoi ri-rinominarlo ogni tanto ed avviarlo.

    ciao!

    24 Set 2008, 3:15 pm Rispondi|Quota
  • #8newmediologo

    A me rompeva le palle dentro una macchina virtuale su Mac e oltretutto cercava un disco virtuale inesistente.. L’Updater l’ho tolto dal registro e non si più fatto vedere..

    24 Set 2008, 7:04 pm Rispondi|Quota
  • #9Piro

    basta bloccarlo con il firewall.. kaspersky m’ha chiesto cosa volessi fare di lui 😉

    24 Set 2008, 8:54 pm Rispondi|Quota
  • #10jhomny

    googleupdate.exe parte come operazione pianificata quando il pc è inattivo, lo potete trovare tra i task delle Operazioni Pianificate nel Pannello di Controllo e quindi disabilitarlo o addirittura eliminarlo, senza alcun bisogno di rinominare il file. 😉

    24 Set 2008, 11:35 pm Rispondi|Quota
  • #11articoli fuffa

    quoto, basta andare nelle operazioni pianificate e modificare la pianificazione, così se si vogliono aggiornare i sw google lo si può comunque fare…

    dilettanti…avete illustrato un metodo da zappatori per fare una cosa che si può risolvere in modo pulito ed elegante 🙁

    25 Set 2008, 11:23 am Rispondi|Quota
  • #12tamir

    @ articoli fuffa:
    mi dispiace deluderti ,purtroppo bisogna zappare molto .
    non basta eliminarlo dalle operazioni pianificate,qualcosa lo attiva ?????
    se lo rinomini lui cessa l’attività.

    20 Nov 2008, 5:40 pm Rispondi|Quota
  • #13tamir

    @ tamir:
    dimenticavo una volta rinominato crome non è più in grado di aggiornarsi

    20 Nov 2008, 5:43 pm Rispondi|Quota
  • #14Erika

    E seguito la procedura a pari passo, peccato che nella Cartella “Update”, trovo un’altra cartella con il nome “Manifest”, di cui un’altra sottocartella con nome “Initial” e nessun file da te menzionato. Dunque, altra alternativa per togliere quel fastidioso processo?

    14 Mar 2009, 11:46 am Rispondi|Quota
  • #15giacomo esposito

    ho rinominato il file come da te indicato ma, tra i processi del task manager, mi ritrovo ugualmente un “google update” in esecuzione.
    consigli in merito?

    16 Mar 2009, 1:40 am Rispondi|Quota
  • #16giacomo esposito

    Aggiornamento di stamattina:
    Accendo il mio pc e, nonostante avessi rinominato il .exe come da te consigliato, il mio firewall mi avvisa che “google updater sta cercando di accedere alla zona attendibile”.
    In particolare si tratta dell’eseguibile “GoogleUpdater.exe” che si trova nella cartella C:\Programmi\Google\Google Updater

    16 Mar 2009, 9:37 am Rispondi|Quota
  • #17tamir

    quando il firewall ti chiede cosa fare tù nega,darai il consenso solo quando tù cercherai qualche aggiornamento di crome.
    ciao ciao

    20 Mar 2009, 10:31 pm Rispondi|Quota
  • #18krovit

    GoogleUpdate si comporta né più né meno con un trojan, un malware o un virus.

    Si attiva senza dirtelo.
    Esegue operazioni che nessuno conosce.
    Non lo si puo’ eliminare (la procedura indicata in questo articolo non funziona e, probabilmente, non ha mai funzionato).
    Impegna il PC e per mia esperienza personale posso affermare che lo rallenta e ne rallenta la navigazione.

    Quando qulcuno troverà una soluzione facia un fischio.
    Io, nel frattempo, non sono non installero’ mai chrome, ma disinstallo anche Google Earth.

    24 Apr 2009, 7:49 pm Rispondi|Quota
  • #19Erika

    La cosa più assurda è che nonostante ho disinstallato google earth, il processo GoogleUpdate.exe, continua ad essere attivo!!!

    8 Mag 2009, 8:27 pm Rispondi|Quota
  • #20tamir

    provate a scaricare ” unchrome.exe ”
    ciao ciao

    8 Mag 2009, 9:22 pm Rispondi|Quota
  • #21Erika

    strano ma il processo GoogleUpdate.exe è sparito, non so come sia successo. Ma da allore sia internet explorer che firefox, durante la nagivazione su un qualsiasi sito, mi crashano, così facendo si chiudono drasticamente la pagine web. perchè?

    10 Mag 2009, 4:14 pm Rispondi|Quota
  • #22tamir

    non capisco sorry
    ciao ciao

    10 Mag 2009, 9:35 pm Rispondi|Quota
  • #23moos

    Levato. La cosa fastidiosa è che non esiste da nessuna parte la possibilità palese di disabilitarlo. A me caricava fino a 4 istanze diverse con un “ciuccio” totale di una 30ina di mega di preziosissima ram

    11 Mag 2009, 2:46 pm Rispondi|Quota
  • #24Luca

    Ma che articolo! Ha ragione articoli fuffa. Ovviamente oltre a toglierlo dalle operazioni pianificate bisogna anche rimuoverlo dai servizi e dal suo avvio automatico! La soluzione di questo articolo era venuta anche a me ma è drastica e non elimina chi chiama continuamente sto *****.

    Una guida qui:
    http://themonkeybeach.blogspot.com/2009/03/come-rimuovere-il-processo-in.html

    11 Lug 2009, 3:46 pm Rispondi|Quota
  • #25krovit

    Forse ci siamo…

    Aprite Regedit e cercate tutte le chiavi che contengano la parola “googleupdate”.

    Cancellatele tutte senza pietà, senza ripendamenti e senza patemi d’animo…

    Alla fine, forse, pulizia e giustizia é stata fatta..

    A me ha funzionato. E nessun programma sembra risentirne. Nemmeno quelli di Google.

    13 Lug 2009, 3:47 pm Rispondi|Quota
  • #26Comevuoi

    "quella di “big G” è una società quotata in borsa, i cui principali interessi sono rivolti solo alle proprie tasche."

    E scusa cosa c'è di male? è ovvio che cercano di guadagnarci qualcosa da quello che fanno ma da te non mi pare che abbiano mai chiesto soldi. Penso che il profitto di un azienda sia normale e anche giustissimo se offrono un servizio ottimo!
    Pensa ad una squadra di calcio, guadagna tanti soldi ma cmq offre del divertimento e fa sognare intere città!
    Quindi potete lamentarvi di quello che volete ma non che qualcuno tragga profitto dal proprio lavoro!

    15 Mar 2011, 4:42 pm Rispondi|Quota
  • #27Heschiero

    I metodi da zappatore spaccano. Scusa che senso avrebbe chiedere al controllore di smettere di controllare? Ovviamente non smette.
    Non mi fido neanche dei normali uninstaller dei software.

    6 Nov 2011, 1:38 pm Rispondi|Quota
  • #28ste

    fidatevi solo di mamma Microsoft! sennonaltro perchè Windows (o MAc) = l’ha pagato = qualsiasi questione richiedo i danni subiti … Linux etc … non l’hai pagato, chi c’è dietro? una comunty ??? qualsiasi dato che ti fregano non ti rimborserà mai nessuno!!!!!!!!!!!!

    3 Gen 2012, 2:15 am Rispondi|Quota
    • #29FridaK

      @ste: io ho usato CCleaner e, ad oggi, non mi ha piu rotto le scatole!

      11 Apr 2018, 10:22 am Rispondi|Quota
  • #30plenty of fish dating site

    Appreciating the hard work you put into your blog and detailed information you provide.

    It’s great to come across a blog every once in a while that isn’t
    the same unwanted rehashed information. Wonderful read!

    I’ve bookmarked your site and I’m adding your RSS feeds to my Google account.

    26 Nov 2019, 5:47 am Rispondi|Quota