Geekissimo

WordPress Broken Link Checker, trova e correggi tutti i link non funzionanti

 
Superkick
28 Luglio 2009
6 commenti

WordPress Broken Link Checker

Quante volte, imbattendovi in fastidiosissimi errori 404 mentre cercavate un determinato articolo su un sito/blog, avete mandato al diavolo il povero webmaster, il quale molto probabilmente ignora del tutto la mancanza di quella determinata pagina? Nel caso non lo abbiate mai preso in considerazione, molti utenti potrebbero fare la stessa cosa con voi, in quanto è molto probabile che sul vostro blog ci siano collegamenti non funzionanti che vi siano sfuggiti.

Oltre ad essere poco piacevoli per gli utenti, gli errori 404 sono anche parecchio dannosi per quanto riguarda l’indicizzazione sui motori di ricerca, arrivando a compromettere mesi e mesi di faticosi lavori di Search Engine Optimization. Per ovviare a questi inconvenienti, l’utilizzo di semplici plugin come WordPress Broken Link Checker può aiutarci sia a non fare brutte figure sia a non compromettere la nostra indicizzazione faticosamente guadagnata.

Per cominciare ad utilizzare il plugin, basta installarlo dalla Pagina Ufficiale dell’archivio dei Plugin di WordPress ed attivarlo dal Pannello di Amministrazione. Per eseguire la scansione alla ricerca dei link non funzionanti, basta spostarsi in Impostazioni –> Link Checker e cliccare su Check all Pages. E’ possibile anche specificare il lasso di tempo tra una ricerca automatica e l’altra, quali link devono essere esclusi dalla ricerca, il tempo massimo di esecuzione dello script e tanto altro.

Cosa ne pensate di questo plugin? Attendiamo le vostre opinioni nei commenti.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
ShopperPress, aggiungi un carrello degli acquisti a WordPress

ShopperPress, aggiungi un carrello degli acquisti a WordPress

Dopo anni di sviluppo, WordPress ha raggiunto la flessibilità, la sicurezza e le funzionalità di un vero e proprio CMS, ammutolendo coloro che lo consideravano solo un semplice script per […]

TrollGuard, plugin antispam per WordPress che modera secondo le tue abitudini!

TrollGuard, plugin antispam per WordPress che modera secondo le tue abitudini!

Il web, lo scrivo sempre, è un mondo. Un mondo parallelo, virtuale, che rispecchia la vita reale, ed è pieno, essendo a immagine e somiglianza della realtà, dei soliti pregi […]

10 ottimi plugin per il SEO del vostro WordPress!

10 ottimi plugin per il SEO del vostro WordPress!

Uno dei problemi di molti blogger è sicuramente il SEO, cioè l’ottimizzazione del sito per essere meglio riconosciuto dai motori di ricerca. Sicuramente il SEO è un’aspetto da non sotto […]

I migliori plugin di WordPress per blogger esperti

I migliori plugin di WordPress per blogger esperti

Carissimi amici geek vicini e lontani, se gestite da un po’ di tempo un blog basato su piattaforma WordPress ed intendete pubblicare in esso dei contenuti complessi, come porzioni di […]

6 modi per mettere in sicurezza i blog WordPress

6 modi per mettere in sicurezza i blog WordPress

WordPress è sicuramente una delle piattaforme di blogging più utilizzate e ben fatte al mondo. Proprio questa sua enorme diffusione, come sempre accade in questi casi, ha svelato varie vulnerabilità […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1sara

    grazie gHacks!!!. Lo dico io visto che voi non lo fate, e mi sembra pure giusto visto tutto il materiale che vi forniscono, dato che di vostro ce ne ben poco.

    28 Lug 2009, 6:04 am Rispondi|Quota
  • #2sara

    grazie hackg

    28 Lug 2009, 6:05 am Rispondi|Quota
  • #3sara

    grazie ghacks

    28 Lug 2009, 6:06 am Rispondi|Quota
  • #4Valerio Caruana (Superkick)

    @ sara:
    L’articolo l’ho riscritto completamente, nel caso non l’avessi notato ogni volta che traduco anche solo parzialmente una parte dell’articolo originale cito sempre la fonte, come d’altronde facciamo tutti. Puoi controllare.

    28 Lug 2009, 10:04 am Rispondi|Quota
  • #5sara

    @ Valerio Caruana (Superkick):
    Non sapevo si citasse la fonte solo quando si copia pari pari un articolo(che poi quando questo è pubblicato in un altra lingua, non può mai considerarsi una copia 1:1), e pensare che io credevo che lo si dovesse fare sempre e comunque, anche se l’articolo è stato tradotto.

    28 Lug 2009, 9:59 pm Rispondi|Quota
  • #6Valerio Caruana (Superkick)

    @ sara:
    Da ghacks ho scoperto solo l’esistenza del plugin Broken Link Checker, senza prendere alcuna informazione. Per farti un’idea, sarebbe stato più giusto citare come fonte l’archivio dei plugin di WordPress, ho preso più informazioni da lì che dall’articolo di ghacks, ed infatti l’ho linkato. Alla prossima, buona serata.

    28 Lug 2009, 11:52 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. diggita.it