Geekissimo

Anonymous colpisce il sito di Trenitalia

 
Andrea Guida (@naqern)
11 Marzo 2012
5 commenti

Nella giornata di ieri (sabato 10 marzo 2012), il sito di Trenitalia è risultato irraggiungibile per diversi minuti. Colpa di un attacco sferrato dagli hacktivisti di Anonymous Italia che sul proprio blog hanno rivendicato l’operazione spiegandone i motivi.

Tra questi spiccano la TAV, definita “un’opera inutile e nociva per la salute” i cui fondi potrebbero essere usati per colmare il divario che c’è nel sistema ferroviario di Nord e Sud Italia, e la soppressione dei vagoni letto “che permettevano ad intere famiglie di spostarsi lungo la penisola italiana”.


Tuttavia, i membri di Anonymous Italia ci tengono a precisare che “questo attacco NON è da intendersi come azione a fini terroristici e NON mira a colpire le infrastrutture sensibili del nostro paese“. Inoltre, “è stato scelto un giorno festivo per attuare questa protesta simbolica al fine di minimizzare i disagi per i fruitori dei (dis)servizi offerti da Trenitalia, in particolar modo per i pendolari”.

Attualmente, il sito di Trenitalia risulta online e i disservizi causati dall’attacco di Anonymous dovrebbero essere stati risolti.

[Photo Credits | Poster Boy]

Categorie: Internet
Tags: Anonymous, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Anonymous contro Lega Nord: puniamo Calderoli

Anonymous contro Lega Nord: puniamo Calderoli

Impossibile non essere a conoscenza delle ultime vicende che hanno sconvolto l’Italia. Senza troppi peli sulla lingua, Roberto Calderoli (Lega Nord) ha pesantemente offeso il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge (di […]

Anonymous continua la sua battaglia contro il Vaticano

Anonymous continua la sua battaglia contro il Vaticano

Gli Anonymous continuano la loro battaglia contro il Vaticano e tutti i siti Internet che, in qualche modo, hanno a che fare con esso. Dopo aver mandato giù il sito […]

Anonymous svela i dati di accesso di Radio Vaticana

Anonymous svela i dati di accesso di Radio Vaticana

Ebbene sì, anche quest’oggi la cronaca internettiana ci spinge ad occuparci di Anonymous. Dopo aver attaccato i siti di Trenitalia ed Equitalia durante lo scorso fine settimana, il noto gruppo […]

Anonymous affonda il sito di Equitalia

Anonymous affonda il sito di Equitalia

Dopo aver attaccato il sito di Trenitalia, Anonymous ha concluso un week-end di particolare attivismo mettendo KO il portale di Equitalia, la società pubblica incaricata per la riscossione nazionale dei […]

Attaccati vari siti italiani: Anonymous mantiene le promesse!

Attaccati vari siti italiani: Anonymous mantiene le promesse!

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo si ripercorrono in successione vari attacchi verso diversi siti italiani. Ad annunciarlo è stato direttamente Anonymous dal proprio canale Twitter. Gli attacchi, di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Ocelot92

    Oh mio dio. Ma pensano davvero (quelli di Anonymous) che possano cambiare qualcosa facendo questo? E che non dicano che almeno stanno facendo qualcosa perchè non fare niente è più utile di fare ste stupidaggini. Se lo fanno solo per comunicare la loro disapprovazione… bhe esistono le email xD.

    Buffoni! (no geekissimo)

    11 Mar 2012, 4:35 pm Rispondi|Quota
  • #2TheQ.

    Meno male che non sposano nessuna causa politica (intervista alle iene)…
    Tutti uguali questi anarchici… tutti apolitici finchè non votano per l’estrema sinistra italiana (in questo modo spostano voti moderati a destra).

    Piuttosto era preferibile far passare il denial of service (disservizio) per un semplice sciopero (un po’ come quando un gruppo di lavoratori per scioperare rallenta il traffico su una strada… il concetto è lo stesso dei DDOS attack ai siti).

    Poi per il resto ognuno è libero di esprimere la propria opinione sulla tav, e credere ad una ricercatrice in letteratura hindi (una delle 360 ricercatrici e prof. che avrebbero scritto a Monti), agli Anonymous o a qualche altro tecnico o politico.
    ^_^”’

    11 Mar 2012, 5:59 pm Rispondi|Quota
  • #3Zhang

    Hanno dimostrato una volta di più come gli Anonymous Italia siano solo un branco di lamer sfigati che si credono fighi perché hanno il buon tempo di mandare down un sito parecchio visitato. Invece di fare ste stronzate (al sabato il treno lo prendono in parecchi, sveglia!) o fare i bulli intervistati dalle iene… pensate mantenere l’apoliticità di cui vi fate bandiera… Mah siete ridicoli… e soprattutto siete l’ala di anonymous che si fa sgamare di più (per non parlare del blog ufficiale su blogger)

    12 Mar 2012, 12:44 am Rispondi|Quota
  • #4un anarchico

    e da quando in qua gli anarchici sarebbero apolitici? gli anarchici sono apartitici, non apolitici. ed essendo astensionisti che credono nell’azione diretta e non nella delega non votano. mi sa che hai un bel po’ di confusione in testa. quindi fammi il favore di informarti prima di rispondermi.

    cordiali saluti
    un anarchico

    ps: la favoletta dello spostare i voti moderati a destra andava bene per convincere la base del pci che la politica dei sacrifici della seconda metà anni ’70 era buona cosa e che serviva l’unità nazionale.

    12 Mar 2012, 2:52 am Rispondi|Quota
  • #5usernme

    Anonymous fa ridere è vero, ma i vostri commenti insensati sono ancora peggio! Non avete la benché minima idea di cosa sia anonymous, cercate di tenervi le vostre banalità ( voi le chiamate opinioni ) invece di scrivere a vanvera sui blog e sui forum di tutto il web. In quanto ad anonymous italia, fate pena davvero! Nemmeno UNO dei vostri attacchi è servito a qualcosa se non addirittura peggiorare le varie situazioni. Anonymous, la cellula ”#italy” è l’equivalente della spazzatura.

    7 Ott 2012, 12:51 am Rispondi|Quota